L' infiorata di S.Luigi Gonzaga

scroll

L' infiorata

E’ dalla devozione e dall’affetto dei contradaioli del I° Terziere Casalino per il loro santo patrono San Luigi Gonzaga che ogni anno nasce l’ineguagliabile incanto dell’infiorata. Questo appuntamento, tra i più importanti che la città offre ai suoi visitatori, segna tradizionalmente l’inizio delle manifestazioni dell’estate pievese. Ogni edizione è unica, originale ed irripetibile cambiando ogni anno il tema e realizzando sempre disegni in forma originale. Ogni anno gli infioratori lavorano alla realizzazione di un tappeto di circa 1000 metriquadrati, posando fiori ed essenze del territorio umbro fino alla realizzazione del tema annuale.

L' infiorata 2019

Dal 1966 con affetto e devozione i contradaioli del Casalino rinnovano l' appuntamento nel quale dal pomeriggio di sabato 22 giugno e domenica 23 giugno verrà realizzato l'imponente spettacolo dell' infiorata, con un tappeto floreale di circa 900 mq., che da porta S. Agostino, percorrendo via Vannucci terminerà ai piedi della cattedrale. Questa edizione sarà dedicata a Leonardo da Vinci nel 500esimo anniversario della morte. I disegni che i maestri infioratori realizzeranno sono stati eseguiti dall' artista Pievese Andrea Bittarello. Continua la collaborazione che si è instaurata con l' istituto Pietro Vannucci, le cui classi realizzeranno le loro opere anch' esse ispirate a Leonardo da Vinci ed inoltre i ragazzi dell' indirizzo musicale della scuola secondaria di primo grado insieme a quelle del liceo musicale Italo Calvino daranno un contributo musicale alla manifestazione. Il Terziere Casalino è stato tra i fondatori di infioritalia l’ unica associazione che valorizza le vere infiorate artistiche in italia e nel mondo. L’ appuntamento di giugno è da sempre dedicato anche alla buona cucina della Taverna del Barbacane. Dal 13 al 22 giugno nello scenario degli Orti del Vescovo si potranno degustare i più tipici piatti della tradizione maremmana; lumache al pizzico, cinghiale al dragoncello, pici, tagliatelle, gnocchi e varietà di carni cotte nel grande camino. Da non perdere il 18 giugno la XV edizione de il gusto dei fiori cena a base di fiori de essenze.

Aiutaci ad arricchire il nostro archivio storico

Se hai del materiale puoi inviarcelo qui